POLITECNICO DI TORINO

Voto presso e Strong Authentication (per un voto online sicuro)


Nel corso dei primi anni di sviluppo, l’Ateneo ha esteso l’utilizzo del Portale Università di ELIGO arrivando a coprire la quasi totalità delle sue esigenze di voto.

Procedura per un voto online sicuro

La prima preoccupazione dell’ente è sempre stato innovare in maniera consapevole. Per questo nonostante gli enormi vantaggi portati dal voto elettronico la sicurezza non è mai stata trascurata. Oltre ai meccanismi di sicurezza integrati all’interno del sistema ELIGO l’Ateneo ha attivato la modalità Strong Authentication. Questa funzionalità opzionale del sistema ELIGO prevede un meccanismo d’identificazione a due fattori. Una prima fase d’accesso viene effettuata tramite le credenziali inviate sull’email universitaria. Dopo di ché il sistema richiede un codice numero (OTP, One Time Password) inviato  al cellulare associato a quel votante. Il codice è temporaneo e scade dopo poco tempo. Questo è solo uno dei modi più classici con cui si può aumentare la sicurezza del voto.

Per le votazioni studentesche?

Le votazioni studentesche la questione è più complessa. Sono sicuramente le più sentite dagli studenti e con la maggiore risonanza mediatica. Per questo per questo votazioni il Politecnico di Torino ha deciso di mantenere la composizione dei seggi. Il voto è avvenuto in maniera elettronica, snellendo comunque la procedura e riducendo al minimo i costi vivi ma mantenendo l’identificazione in presenza. Questo è stato fatto per impedire in ogni modo il voto di scambio. Tramite un’apposita interfaccia, al votante identificato con un documento, viene associata una coppia di credenziali ed una postazione di voto. Il seggio (un normale PC o tablet) funge da stazione per l’immissione del voto nelle stesse modalità con cui avviene online. L’anagrafe centralizzata di ELIGO impedisce il doppio voto e rende i seggi universali per ogni studente. Uno studente potrà comunque votare presso un qualsiasi seggio indipendentemente dal suo dipartimento.

Per saperne di più leggi la scheda informativa sul sito del Politecnico al seguente link