Slowfood:  voto senza stress

Abbiamo sperimentato il sistema di votazione di Eligo per il X Congresso nazionale di Slow Food Italia. Pur trattandosi di una gestione complessa in quanto svolto in modalità mista (in presenza e in videoconferenza), Eligo è riuscita a soddisfare tutti i nostri desiderata. La semplicità dell’accesso e l’intuitività dell’interfaccia grafica hanno consentito anche agli aventi diritto al voto meno avvezzi alle nuove tecnologie di rispondere in tempi ragionevoli alle varie chiamate al voto.
Daniele Buttignol - Direttore Slow Food Italia Aps

 

Si è tenuto il 03 e il 04 luglio a Genova il X congresso di Slowfood Italia.
Questo congresso è stato molto significativo per l’associazione perché è stato il primo in presenza dopo la crisi pandemica e perché gli organizzatori hanno scelto la piattaforma Eligo per consentire a tutti di esprimere il proprio voto in assoluta tranquillità.

 

Ampia partecipazione con 750 delegati

 

Gli organizzatori hanno svolto l’evento in presenza ma i 750 delegati sono stati divisi per garantire il rispetto delle misure anti contagio:
250 delegati erano fisicamente presenti in sala ad assistere al congresso, i restanti 500 hanno presenziato da casa.

Congresso ibrido in assoluta sicurezza


Gli organizzatori di Slowfood hanno così potuto sperimentare un congresso ibrido, e hanno scelto la piattaforma elettronica di voto Eligo per lo svolgimento dei punti dell’Ordine del Giorno.
Questo ha consentito a tutti di poter esprimere, in tempi brevi e senza possibilità di errore, le proprie preferenze.

Tutti i delegati presenti in sala hanno potuto esprimere le loro preferenze tramite smartphone o tablet personali, evitando quindi contatti con device in comune.

Esito Veloce

L’esito delle votazioni dei vari punti dell’Ordine del Giorno è stato molto veloce e ha permesso agli organizzatori di slow food di potersi occupare maggiormente delle tematiche dell’associazione piuttosto che del conteggio dei voti e della gestione della carta.

 

Gestione OTP

L’organizzazione di Slowfood ha preferito utilizzare il doppio modulo di autenticazione tramite OTP.
In questo caso ogni delegato ha dovuto confermare la propria identità non soltanto con le credenziali rilasciate via mail ma anche tramite un codice SMS pervenuto sul proprio smartphone successivamente all’inserimento delle credenziali.

Gli organizzatori di Slow Food sono rimasti molto soddisfatti del servizio svolto e della velocità di assistenza durante le fase precedenti e di voto.