ELIGO eVoting per le non profit: il caso Libera

 

LIBERA. Associazione, nomi e numeri contro le mafie – rete di associazioni, cooperative sociali, movimenti e gruppi, scuole, sindacati, diocesi e parrocchie, gruppi scout, coinvolti in un impegno non “contro” le mafie, la corruzione, i fenomeni di criminalità e “per” la giustizia sociale – ha sfruttato le potenzialità di ELIGO per coltivare processi decisionali partecipati, anche in tempo di pandemia.

 

Assemblea in remoto con deleghe congiunte e disgiunte

 

Grazie alla flessibilità e alla possibilità di personalizzare l’evento elettorale secondo i propri desiderata, l’Associazione LIBERA ha scelto il voto online di ELIGO con l’attivazione di deleghe congiunte e disgiunte.

Nella delega disgiunta l’elettore è in possesso di una o più deleghe a lui assegnate, ma può votare diversamente per ogni delega ricevuta garantendo quindi una più ampia flessibilità elettorale; mentre, nelle deleghe congiunte l’elettore è in possesso di una o più deleghe e conferma il blocco di voti con una sola indicazione.

All’interno del pannello di controllo della piattaforma ELIGO, gli organizzatori possono associare e visualizzare facilmente le varie deleghe, scaricando un riepilogo delle stesse e verificando tutte quelle assegnate.

In caso di ripensamento e di cambio improvviso durante lo svolgimento dell’assemblea, le deleghe possono anche essere annullate.

In questo modo l’organizzatore ha sempre visione dell’andamento dell’assemblea e può verificare l’eventuale raggiungimento di quorum interni necessari all’apertura di ulteriori punti.

Di ELIGO eVoting e iVoting LIBERA ha apprezzato non solo la possibilità di personalizzare l’assemblea in full-remote, grazie ad elementi integrativi come le deleghe, ma soprattutto l’usabilità e la facilità di interazione con una nuova piattaforma digitale e la capacità di coinvolgere i propri associati con modalità di voto innovative.